CO.TRA.L.P. Consorzio

Vai ai contenuti

Menu principale:

D.Lgs. 231

Il modello organizzativo previsto dal D.Lgs. 231/01:
consente di individuare le attività del
Consorzio CO.TRA.L.P nel cui ambito possono essere commessi reati; prevedere specifici protocolli diretti a programmare la formazione e l`attuazione delle decisioni del Consorzio CO.TRA.L.P in relazione ai reati da prevenire; prevedere le modalità di individuazione e gestione delle risorse finanziarie destinate all`attività nel cui ambito possono essere commessi reati; prevedere obblighi di informazione nei confronti dell`organismo deputato a vigilare sul funzionamento e l`osservanza dei modelli; prevedere un sistema disciplinare idoneo a sanzionare il mancato rispetto delle misure indicate.
Per godere dell`esenzione dalla Responsabilità Amministrativa prevista dal D.lgs. 231/01, l`azienda è dotata di:
Stesura del Codice etico: documento che definisce i principi etici aziendali, il quale deve essere oggetto di spcifica informativa e formazione per tutti i collaboratori dell`ente/azienda.
Creazione Organismo di Vigilanza (OdV): esso deve rispettare i requisiti di autonomia e di indipendenza previsti; pertanto se ne auspica una composizione collegiale e l`adozione di un regolamento di funzionamento.
Il modello organizzativo prevede un sistema organizzativo chiaro e formalizzato per quanto attiene l`attribuzione di responsabilità, le linee di dipendenza gerarchica e la descrizione dei compiti.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu